Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

Normative

DEDUCIBILITA' - DETRAIBILITA' EROGAZIONI LIBERALI

Come è noto quest’anno abbiamo ricordato a tutti i gli iscritti la possibilità di contribuire in modo eccezionale alle attività di A.D.S.I. – mai come in questo momento necessarie – diventando Socio Benemerito e versando quindi un contributo di 500, 1000 o 3000 euro a propria scelta. Le prime risposte avute ci hanno fatto molto piacere e di questo abbiamo già personalmente ringraziato tutti i soci che hanno contribuito.

Questa partecipazione ci ha fatto sentire in dovere di fare un approfondimento sulla possibilità di detrazione della quota eccedente il contributo “base” di € 160.

Ci siamo quindi rivolti al nostro commercialista, Dottor Piermarini, che, data la complessità della materia, ha suggerito di avvalersi di un parere anche dello stimato Dottor Lunelli; ad entrambi il nostro ringraziamento per aver approfondito un argomento solo in apparenza facile.

Qui il parere del Dottor Lunelli  - Qui il Decreto MiBact 3 ottobre 2020
 

Qui la sintesi elaborata dal Dottor Piermarini: 
1) Deducibilità dal reddito:

a) E’ possibile, fino all'entrata in vigore della normativa sul terzo settore, per le persone fisiche, gli enti non commerciali, le società e gli enti commerciali dedurre dal proprio reddito, nel limite del 10% del reddito stesso dichiarato e fino al massimo di Euro 70.000,00 annui, le erogazioni liberali effettuate con mezzi di pagamento tracciati a favore dell’ADSI, avendo l’Associazione i requisiti necessari;

b) Le società e gli enti commerciali inoltre possono dedurre integralmente sia le erogazioni liberali effettuate per sostenere l’attività istituzionale dell’ADSI (rispettando però le condizioni previste dall’art. 100, comma 2, lettera m), del TUIR richiamate nel parere), sia quelle per sostenere specifiche iniziative culturali previamente autorizzate dal MiBACT.

2) Detraibilità dall’imposta:

le persone fisiche e gli enti non commerciali possono detrarre dalla propria imposta il 19% delle erogazioni effettuate per sostenere specifiche iniziative culturali previamente autorizzate dal MiBACT.

E’ importante sottolineare che le agevolazioni fiscali citate sono alternative tra loro e quindi non cumulabili.

Infine si deve evidenziare che la legislazione, come talvolta accade, è poco chiara, per cui starà alla valutazione dei singoli decidere, anche se il parere del Dottor Lunelli ci conforta molto.

VADEMECUM A.D.S.I. 

L'Associazione Dimore Storiche Itaiane realizza il primo Vademecum che vuole essere un documento di primo aiuto nelle "sabbie mobili" delle discipline fiscali e normative in genere.  

Il prontuario, oltre a fare una disamina della situazione legislativa attuale, prospetta alcuni suggerimenti - sempre all'interno della disciplina statale e nel rispetto della stessa - a seconda degli usi che il proprietario intende fare dell'immobile.

Vengono individuate categorie di detrazioni nai casi di interventi edilizi negli immobili; si sottolineano e si suggeriscono i tipi contrattuali da utilizzare per ciascun uso che il proprietario o il possessore del bene intenda fare del medesimo.

Infine, si affronta il tema del passaggio generazionale. Argomento delicatissimo che varia a seconda della situazione personale, famigliare, e /o patrimoniale del possessore o proprietario del o degli immobili.

Visualizza il Vademecum completo qui 

INFORMATIVA BONUS FACCIATE 

Nella sera di venerdì 14 febbraio, è stata pubblicata la circolare N. 2/E di Agenzia delle Entrate avente ad oggetto alcuni chiarimenti in merito alla Detrazione per gli interventi  finalizzati  al  recupero  o  restauro della facciata esterna degli edifici esistenti prevista dall’articolo 1, commi da 219 a 224  della legge  27 dicembre 2019 n. 160 (Legge di bilancio 2020).

Per saperne di più:

NOVITA' LEGGE DI BILANCIO 2020

  • Modifiche all’applicabilità delle detrazioni Irpef
  • Novità in materia di IMU

Visualizza il testo completo qui 

CIRCOLARE 3/E - AGENZIA DELLE ENTRATE 

Operazioni esonerate dall’obbligo di memorizzazione elettronica ed invio telematico dei corrispettivi giornalieri.

Il MEF con il decreto 10 maggio 2019 - successivamente modificato con decreto del Ministro in data 24 dicembre 2019 - ha chiarito che per l’anno 2020 (fino a diversa disposizione) sono esonerate dall’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi le operazioni non soggette all’obbligo di certificazione fiscale (ai sensi dell’art.2 DPR 696/1996) e loro operazioni collegate e connesse; fra le quali rientrano “le prestazioni delle biblioteche, discoteche e simili e quelle inerenti alla visita di musei, gallerie, pinacoteche, monumenti, ville palazzi, parchi, giardini botanici e zoologici e simili.

Qui il testo completo della circolare 

CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO 

Visualizza il testo completo: Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio 

LEGGE 11 marzo 2014, n. 23

Delega al Governo recante disposizioni per un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita.

Visualizza il testo completo: Legge 11 Marzo 2014, n. 23

NORMATIVA PREVENZIONE INCENDI 

Per saperne di più: