Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

03-02-2013

Seconda Marcia delle Dimore Storiche Pisane - febbraio 2013

Domenica 3 febbraio si svolgerà la 2° Marcia delle Dimore Storiche Pisane ideata dall’A.D.S.I. Toscana – Delegazione Ville Pisane in collaborazione con il Gruppo Podistico Rossini, il Comune di San Giuliano Terme ed il quotidiano La Nazione. Ma è grazie ai proprietari di Villa Alta (Rigoli), Villa Anna Maria (Pugnano), Villa di Corliano (Rigoli), Villa Gentili (Avane), Villa Kinsky (Pugnano), Villa Poschi (Pugnano) e Villa Roncioni (Pugnano), che la marcia sarà anche una “passeggiata nell’arte e nella storia del Lungomonte boreale”.



 

La marcia è aperta a tutti, bambini, giovani e meno giovani per i quali sono stati allestiti 5 percorsi di lunghezza e difficoltà diversi: dai facili 2 e 6 chilometri, ai più impegnativi 13 chilometri, fino ai difficili 19 e 25 chilometri. I due percorsi più lunghi dopo aver attraversato Pontasserchio ed essersi spinti sulla pista ciclabile che costeggia il Serchio, giungono ad Avane dove sarà possibile visitare il parco di Villa Gentili, tipico esempio cinquecentesco della “casa da cittadino”, cinta di mura e chiusa in un microcosmo isolato ed autosufficiente rispetto al villaggio, che ospiterà il primo ristoro con acqua, tè caldo, frutta, biscotti, ecc. I podisti proseguiranno lungo l'argine del fiume fino a Ripafratta. Qui imboccheranno il sentiero CAI che porta in cima alla montagna.


 

A metà di questo, all'altezza del secondo ristoro in vicinanza di una delle torri di avvistamento del XIII secolo, i due percorsi si divideranno. Quello da 25 km proseguirà nell'ascesa verso l'eremo di Santa Maria ad Martyres, detto di Rupecava, e da lì al monumento in ricordo delle vittime dell'eccidio nazista della Romagna. A quel punto i podisti inizieranno la discesa per tornare a congiungersi con il percorso da 19 km. Dopo il ricongiungimento si entrerà nel parco di Villa Roncioni, uno tra i più grandi ed interessanti del Lungomonte boreale sia per la forma che per la ricchezza e rarità delle specie vegetali ospitate, e si passerà davanti all'antica bigattiera progettata dall’architetto Alessandro Gherardesca.


 

All'uscita dal parco ci sarà il ricongiungimento con il percorso da 13 km proveniente dalla pista ciclabile, dal paese di Patrignone e dalla pieve trecentesca di Pugnano. Si arriva quindi a Villa Poschi “eretta, ampliata e ornata” da Vincenzo Poschi per renderla più comoda e adatta al villeggiare nel 1791, sede del terzo ristoro della marcia e si costeggerà Villa Kinsky Dal Borgo, realizzata da Giovanni Saladino Dal Borgo a partire dal’inizio del settecento. A Molina di Quosa il percorso di 25 km proseguirà sulla antica via dei Mulini mentre gli altri proseguiranno per Rigoli dove entreranno nel parco di Villa Anna Maria, ammirando l’imponente voliera con 2 gufi reali e nel parco di Villa Alta, dove potranno ammirare il magnifico paesaggio dell’intera pianura pisana fino al mare.


 

A Rigoli, all'altezza della Pieve romanica di San Marco, ci sarà il ricongiungimento con il percorso da 6 km. I podisti transiteranno dalle colline dietro la Pieve fino al parco di Villa di Corliano residenza di sole 4 famiglie nei suoi duemila anni di storia – dai Venulei Aproniani, costruttori dell’acquedotto di Caldaccoli e delle Terme di Pisa, ai proprietari del gotico palazzo dell’Ussero sul Lungarno di Tramontana. All'uscita dalla villa si proseguirà per Orzignano e da lì verso l'arrivo a Pappiana.


 
Info: 348 3354044 - http://www.podisticarossini.it
 
QUI La Mappa della marcia