Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

01-12-2020

Decreto Legge Ristori quater - Ulteriori misure urgenti connesse all`emergenza epidemiologica da COVID-19

Il Decreto Legge 30 novembre 2020, n. 157 recante "Ulteriori misure urgenti connesse all`emergenza epidemiologica da COVID-19", cd. DL Ristori quater, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (qui il link https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/11/30/20G00183/sg ) ed è entrato in vigore lunedì 30 novembre 2020. 

Il testo interviene con uno stanziamento aggiuntivo di risorse, pari a 8 miliardi, conseguenti al nuovo scostamento di bilancio, per rafforzare ed estendere le misure necessarie al sostegno economico dei settori più colpiti dalla pandemia, nonché con ulteriori disposizioni connesse all’emergenza in corso.

Di seguito le principali misure introdotte:
•    Proroga del secondo acconto Irpef, Ires e Irap
•    Sospensione dei versamenti di contributi previdenziali, ritenute e Iva di dicembre
•    Proroga del termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’Irap
•    Proroga definizioni agevolate
•    Razionalizzazione della rateizzazione concessa dall’agente della riscossione
•    Proroga dei versamenti del prelievo erariale unico sugli apparecchi delle sale gioco
•    Estensione codici Ateco (La platea delle attività oggetto dei contributi a fondo perduto si amplia ulteriormente con l’ingresso di diverse categorie di agenti e rappresentanti di commercio).
•    Indennità stagionali del turismo, terme e spettacolo (Viene erogata una nuova indennità una tantum di 1.000 euro gli stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, e ad altre categorie, tra i quali gli iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo in possesso di determinati requisiti, gli stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato il rapporto di lavoro involontariamente, gli intermittenti e gli incaricati di vendite a domicilio)
•    Associazioni sportive
•    Indennità per i lavoratori sportivi
•   Fiere e Congressi, spettacolo e cultura (Vengono stanziati 350 milioni di euro per il 2020 per i ristori delle perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi, tramite l’incremento del Fondo per le emergenze delle imprese e delle istituzioni culturali istituito nello stato di previsione del Ministero per i beni e le attività culturali con il Decreto Rilancio. Si incrementano: di 90 milioni, per il 2021, la dotazione del fondo di parte corrente per le emergenze nei settori dello spettacolo e del cinema e audiovisivo; di 10 milioni, per il 2020, la dotazione del Fondo per il sostegno alle agenzie di viaggio e ai tour operator, le cui misure di sostegno sono estese alle aziende di trasporto di passeggeri mediante autobus scoperti (cosiddetto sightseeing). Si prevede, inoltre, che i ristori ricevuti dai fondi già citati non concorrano alla formazione della base imponibile delle imposte sui redditi, non rilevino ai fini del calcolo degli interessi passivi e delle spese deducibili né alla formazione del valore della produzione netta). 
•    Sicurezza e forze armate
•    Contributo alle Regioni per la riduzione del debito
•    Sostegno alla internazionalizzazione delle imprese
•    Fondo perequativo
•    Facoltà di estensione del termine di durata dei fondi immobiliari quotati
•    Svolgimento delle elezioni suppletive per la Camera e il Senato per il 2020
•    Termini di permanenza dei territori negli scenari di rischio

Ricordiamo che anche il DL Ristori quater dovrà confluire nel DL Ristori uno (AS 1994).