Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

13-05-2020
Attività A.D.S.I. e richiesta collaborazione

Cari Soci del Piemonte e V.d’Aosta,

la congiuntura che stiamo vivendo ha imposto molti stop alle attività di ognuno di noi e anche ai progetti A.D.S.I..  Come sapete abbiamo dovuto sospendere e rimandare le iniziative su cui stavamo lavorando, fra queste:

l’Assemblea Nazionale dei Soci, che quest’anno ci stavamo preparando ad ospitare qui a Torino a inizio maggio, è rimandata al 17 ottobre;

la X Giornata Nazionale ADSI di apertura gratuita al pubblico, che era programmata per il 24 maggio, è rimandata al 4 ottobre 2020;

la partecipazione a Vinitaly e fiere del turismo è ovviamente sospesa e siamo in attesa di capire quale sarà la prima fiera a ripartire;

dobbiamo considerare sospeso il sostegno promozionale promessoci dalla Regione Piemonte per le aperture al pubblico, non avendo più avuto nessuna risposta né conferma da parte dell’Assessorato;

l’itinerario del Pinerolese al momento è sospeso ma con la speranza di poterlo mantenere invariato a partire dalla data del 28 giugno.

In compenso le nuove emergenze hanno aperto nuovi fronti su cui in questi mesi stiamo militando nei confronti della Regione Piemonte, su vari fronti e con vari interlocutori, in particolare:

richiesta chiarimenti urgenti su quali saranno le regole di riapertura al pubblico e le modalità di sanificazione, alla luce delle peculiarità delle Dimore Storiche in cui non è possibile eseguire protocolli validi per altri ambienti che rischiano di
alterare i materiali e il mobilio storico. Non è pensabile che si possa sanificare con aziende specializzate in seguito al semplice passaggio di alcuni ospiti che siano per la notte o per le visite guidate.

richiesta che venga esteso anche a tutte le dimore storiche private il contributo a fondo perduto di € 2.500,00. Poiché infatti oggi non rientrano in nessuna categoria facilmente identificabile, potrebbero non usufruire degli aiuti che già il governo di questa Regione ha deciso di stanziare.

richiesta che la Regione si faccia promotrice di una ripartenza del comparto edile facendosi carico della quota interessi dei finanziamenti che i privati andranno a stipulare da qui ad un anno per le ristrutturazioni delle Dimore Storiche. Questo creerebbe un volano di ricchezza sul territorio e sosterrebbe anche il settore degli artigiani del restauro.

richiesta di snellimento della burocrazia per l’apertura al turismo di una dimora. Molti soci infatti non hanno codice ATECO e non hanno quindi partita IVA, ma pagano l’IRPEF sugli incassi senza poter detrarre i costi vivi. Al momento questa tipologia di proprietari è fuori da qualsiasi contributo a fondo perduto.

Queste azioni, per avere forza verso la politica e le amministrazioni, necessitano della sensibilizzazione del pubblico e ci impongono nuove modalità di comunicazione.

In questo senso vi chiediamo un aiuto:

Il 24 Maggio, data in cui avrebbe dovuto avere luogo la Giornata Nazionale A.D.S.I., vorremmo coinvolgere i media regionali con un evento virtuale di apertura al pubblico.

A voi soci chiediamo di partecipare con qualche foto, un breve aneddoto, brevi video di 2-3 minuti di parti della vostra dimora. Bene sia parti significative spesso mostrate al pubblico, che anche particolari inediti e angoli nascosti.
Possono partecipare sia Dimore normalmente aperte che quelle che solitamente non aprono e anche quelle che non hanno intenzione di aprire in futuro.

Chiediamo il vostro aiuto e collaborazione nel pubblicare tale materiale il 24 maggio sul proprio profilo privato o della dimora allegando gli hastag # che ci verranno comunicati a breve dall’ufficio stampa nazionale, così da poter avere un buon flusso di visibilità sui canali A.D.S.I.

Sperando nel sostegno di tutti quanti possano, vi saluto cordialmente.

Sandor Gosztonyi

Presidente Piemonte e Valle d’Aosta