Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

06-03-2020
Emergenza COVID-19 - Problematiche Beni Culturali privati
Cari Soci,

alla luce del permanere della situazione di emergenza da COVID-19, riceviamo sempre più segnalazioni di eventi, manifestazioni e prenotazioni che vengono annullati anche nelle nostre dimore.

Per quanto la nostra Associazione non abbia il peso di tante altre realtà di settore – penso ad esempio al comparto dei musei o a quello degli alberghi – riteniamo opportuno far presente al Governo e ai parlamentari quanto questa pandemia stia portando a risvolti gravosi in un settore già di per sé molto fragile come quello dei beni culturali privati.

In questo senso sarebbe utile ricevere da tutti Voi informazioni in merito alle disdette/cancellazioni ricevute o, più in generale, sulle problematiche che state riscontrando nello svolgimento delle Vostre attività (affitti di appartamenti, disguidi sulla ricettività, attività museale, organizzazione di eventi), siano esse di natura esclusivamente privata (matrimoni, ecc.) o di logistica più complessa come mostre, mercati florovivaistici, dell’artigianato etc.


Come certamente comprenderete la Vostra collaborazione è essenziale per poter presentare dei numeri ai nostri interlocutori e ribadire quindi, quanto il settore dei beni culturali privati, stia affrontando una serie di problemi di gestione legati a questa importante emergenza sanitaria. Nell’inviare le informazioni richieste Vi chiediamo di fornirci la denominazione della dimora, la località, la Sezione di appartenenza e la tipologia di attività per la quale state appunto riscontrando aggravi e disservizi.

Su questo argomento torneremo da Voi anche in futuro chiedendoVi opportuni aggiornamenti, per quanto l’ovvia speranza di tutti noi sia di rientrare quanto prima nella normalità.

Nel ringraziarVi fin d’ora per la collaborazione, invio i miei cordiali saluti

IL PRESIDENTE NAZIONALE

Giacomo di Thiene