Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

18-06-2018

III ^ Lettera ai Soci - giugno 2018

Carissimi Soci,
 
sono da voi con la III° lettera di quest'anno per darvi conto delle recenti attività e programmare quelle della seconda metà dell'anno.
 
Anzitutto voglio dirvi della giornata nazionale A.D.S.I. il 27 maggio citando quanto scritto dal Presidente del Veneto Giacomo di Thiene, che condivido pienamente: “Come sapete la giornata nazionale A.D.S.I. è il culmine di quell’attività di sensibilizzazione della pubblica opinione che A.D.S.I. svolge quotidianamente. Sensibilizzazione che costituisce una delle vie principali per la salvaguardia del Patrimonio Culturale e la diffusione della conoscenza di quello privato che, come troppo pochi ancora oggi sanno, ne costituisce una parte essenziale, di cui i Proprietari sono i principali custodi. La giornata stata certamente un successo di pubblico e critica. A livello nazionale hanno aperto oltre 400 dimore con più di 300.000 visitatori”
 
Il Friuli ha dato il Suo contributo con l’apertura di 32 dimore sparse in tutto il territorio regionale e circa 8.600 visitatori. I numeri sono in crescita rispetto alle aperture del 2016 e 2017 che ho seguito personalmente(28 e 25) e sono numeri importanti se si pensa che il Friuli ha circa 90 dimore iscritte ad A.D.S.I.: significa che hanno aperto circa un terzo dei soci: è questo un segno un bellissimo segno!
 
Per questo voglio ancora pubblicamente ringraziare coloro che hanno aderito (lo ho già fatto con una lettera indirizzata ai soli soci che hanno aperto), auspicando una sempre maggiore partecipazione nelle edizioni future.
 
Il viaggio fra i meravigliosi parchi e le dimore storiche dello Yorkshire dal 1 al 5 giugno è stato un successo ed incredibilmente è stato facilitato anche da un tempo non troppo piovoso per il nord dell'Inghilterra ad inizio giugno. Eravamo un affiatato gruppetto di 19 persone di tutt'Italia, nuovamente con l'impeccabile guida di Pierre de Filippis che già lo scorso anno ci ha condotto attraverso le dimore storiche della Turenna.
 
Con alcuni membri del consigli - in particolare Paolo Giasone Attems e Gordio Frangipane - stiamo curando la “campagna nuovi soci” molto caldeggiata dalla sede centrale. In particolare riteniamo importante aumentare i soci in Venezia Giulia e nel pordenonese attualmente quasi non rappresentati nella compagine regionale.
 
Con alcuni soci abbiamo iniziato ad interfacciarci con il nuovo consiglio regionale - ad es. l'Assessore al Turismo Bini – per proseguire la promozione turistica delle dimore storiche perché ridiventino nuclei di condensazione dell'economia e la cultura del territorio. Nella stessa ottica continuiamo il lavoro con l'Università di Udine e le associazioni culturali del territorio (quest'anno anche La Società Filologica Friulana e l'IRPAC)
 
Con Giacomo di Thiene, Presidente del Veneto, che ne ha studiato a lungo con la Regione lo statuto, vorremmo far ripartire un rinnovato Ente Ville Venete che come sapete raccoglie le ville venete e friulane ,ed ultimamente era stato commissariato (da non confondere con l'Associazione Ville Venete che raccoglie invece i proprietari): potrebbe ridiventare, come è stato in passato, il luogo dove pubblico e privato si interfacciano.
 
Nella seconda metà dell'anno ci aspetta l'importante appuntamento dell'assemblea annuale quest'anno particolarmente significativa perché prevede il rinnovo del consiglio che dovrà poi nominare il presidente . E' un appuntamento importante anche perché tre o quattro consiglieri mi hanno anticipato che – per diversi personali motivi - non potranno ricandidarsi ci sarà quindi un significativo rinnovo del consiglio che, come sapete dal nuovo statuto prevede fino a 11 membri.
Questa mia è quindi anche per chiedere ai soci ordinari in regola con la quota sociale che vogliono dedicare un po' del proprio tempo all'associazione ad inviarmi un CV di ca 20 righe. L'idea è di raccogliere diverse competenze in modo che i singoli consiglieri abbiano diverse deleghe.
 
Alla mia precedente chiamata hanno già risposto alcuni soci . Con questa seconda chiamata vorrei chiudere l'elenco anche perché i candidati ed i loro curricula debbono essere noti ai soci almeno un mese prima dell'assemblea che sarà come sempre verosimilmente in ottobre a Villa Pace a Tapogliano
 
Per ogni cosa resto sempre a disposizione al cellulare 338 7239213


 

Un cordiale saluto a voi tutti


Il Presidente A.D.S.I. Friuli-Venezia Giulia 

Teresa Perusini de Pace