Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

21-12-2017

Lettera ai Soci - dicembre 2017

Pavia di Udine 20 dicembre 2017


 

Carissimi Soci,


 

vi scrivo l’ultima lettera dell’anno - come avevo promesso - di ritorno dal consiglio nazionale che si è tenuto a Roma il 15 dicembre scorso.


 

Dal consiglio vi porto una buona notizia: il Ministro Franceschini ha finalmente stanziato un congruo importo per sbloccare e mettere in pagamento in tempi brevi i contributi in conto capitale per il restauro degli immobili vincolati privati già effettuati e bloccati dal 2012.


 

Sembrerebbe che finalmente il ministero si renda conto del grande lavoro e peso economico che grava sulle spalle dei privati per il mantenimento degli immobili vincolati.


 

Questo traguardo è il risultato dell enorme lavoro che A.D.S.I. ha condotto silenziosamente negli ultimi anni con costanza ed impegno in diverse sedi politiche ed istituzionali, così come ora continua il lavoro di pressing in diverse sedi per la defiscalizzazione. E’ bene che tutti i soci siano a conoscenza di questo quando si domandano perché pagano la loro quota associativa!


Nella ns regione sono circa 20 proprietari ancora in attesa dei contributi già stanziati e dovuti, quindi un numero piuttosto alto in numeri assoluti!


 

Approfitto di questa lettera anche per anticiparvi alcuni programmi del prossimo anno:
E’ già definita la data - domenica 27 maggio - dell’apertura nazionale (gratuita) delle ville associate ad A.D.S.I. Conto che, come al solito, saremo in molti ad aprire per rendere sempre più visibile sul territorio il nostro impegno per la conservazione delle dimore storiche che sono spesso gli highlights dei nostri paesi. Ho già preso contatti con l’agenzia Visitait per sviluppare delle attività collaterali (giri in carrozza, concerti, mostre, mercatini ecc) che servono per implementare il successo e la visibilità dell’iniziativa, ma lascio come sempre a voi ed alla vostra fantasia la scelta degli eventi collaterali. Siamo arrivati ad aprire in 28, mi piacerebbe che quest’anno superassimo il muro dei trenta!
 
E’ già definito - dal 1 al 5 giugno - il viaggio annuale all’estero che quest’anno prevede la visita di alcune delle più belle dimore dello Yorkshire. Ci accompagnerà, come l’anno scorso in Tourenne, il bravissimo Pierre de Filippis. Nell’allegato il programma e scheda di adesione. Chi vuole ulteriori informazioni può contattare direttamente Pierre oppure me. Ci sono circa 30 posti disponibili ed attualmente ci sono già circa 8 candidati. Vi prego di manifestare quanto prima il vostro interesse soprattutto per bloccare i voli (che gestiamo ogni uno per sé in base ai nostri desiderata: lo scorso anno molti sono andati a Parigi qualche giorno prima!) prima che i voli diventino troppo cari.


QUI Il Programma


QUI Il Modulo di iscrizione
 
E’ in corso di definizione un convegno su legislazione e fiscalità per le dimore storiche che vorremmo organizzare con il Consorzio Castelli (Arch. Roberto Racanello) e l’Associazione Ville Venete (Guecello di Porcia) perché ci sembra che questi temi comuni possano essere discussi assieme con il fattivo apporto di tutti.
 
Su tale tema vi prego di prendere nota del bel Convegno che il 10 Marzo organizza a Trento A.D.S.I. Trentino Alto Adige (Arch. Wolfgang v. Klebelsberg) assieme alla Soprintendenza di quelle Provincie Autonome: "Abitare l’antico, Dimore storiche tra conservazione, utilizzo e valorizzazione”.
 
Per chi ha problemi di restauro nelle proprie dimore ricordo la consulenza gratuita di Mapei, uno degli sponsor nazionali di A.D.S.I.
 
Vi prego già di prendere nota che il consiglio nazionale quest’anno sarà a Bologna ai primi di maggio. La assai maggiore vicinanza spero convinca molti nostri soci a venire a presenziare ai lavori.


 

Auguro a tutti voi Buon Natale ed una felice entrata nel 2018!


 

Il Presidente A.D.S.I. Friuli-Venezia Giulia 


Teresa Perusini de Pace