Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

01-12-1994

Villa Madama - Villa Lante - dicembre 1994

“Il cardinale Giulio de Medici, uno degli uomini più in vista di Roma all'alba del Cinquecento poteva essere definito una persona fortunata. Cugino di papa Leone X, aveva ricevuto da lui incarichi di importanza eccezionale: era stato Governatore della città e Vicecancelliere di Santa Romana Chiesa. Come se non bastasse, nel 1523, alla morte del pontefice, aveva preso il suo posto con nome di Clemente VII.

Probabilmente tutto questo potere gli aveva montato la testa sviluppando in lui un’ambizione senza freni. Quando nel 1517 aveva chiamato Raffaello Sanzio per progettare la sua villa sulle pendici di Monte Mario, i suoi desideri dovevano essere stati molto chiari: voleva che la fastosa residenza fosse all'altezza delle dimore degli antichi imperatori, come Villa Adriana o la meravigliosa “Domus Aurea” di Nerone.”

 

Allegati utili:

Libro