Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

11-12-2014

Resoconto Assemblea Annuale A.D.S.I. Piemonte e R.A. Valle d'Aosta - novembre 2014

Il giorno 26 novembre 2014 si è tenuta a Palazzo Chiablese in Torino, sede della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, l’Annuale Assemblea dell’A.D.S.I. Piemonte e R.A. Valle d’Aosta.


 

Prima dell’inizio dei lavori il Presidente Fabrizio Folonari, ha commemorato la figura del Conte Aimone di Seyssel d’Aix, scomparso all’inizio del mese di ottobre. Seyssel, socio benemerito della nostra sezione, è stato tra i fondatori del nostro sodalizio nel 1977 a Roma e in seguito, ricevendo il testimone da Gaetano Barbiano di Belgiojoso, nel 1997 ne divenne Presidente Nazionale. Mantenne la carica per quasi tre mandati fino al 2001, prodigando energie ed entusiasmo per lo sviluppo delle iniziative dell’Associazione.


 

Dopo una breve introduzione del Presidente regionale, ha preso la parola il Presidente Nazionale - Moroello Diaz della Vittoria Pallavicini, che ha svolto una relazione sulle principali attività dell’Associazione nell’anno in corso. Ha posto in particolare la giusta attenzione sull'ottima riuscita dell'Assemblea Nazionale svoltasi a Roma nel maggio scorso, che ha visto un numero di partecipanti superiore alla media degli anni passati, ciò nonostante si fossero palesate, da parte di alcuni soci, alcune perplessità per la scelta di un giorno feriale al posto della tradizionale Assemblea nel corso del week-end.


 

Le esigenze di “visibilità mediatica” e la volontà di coinvolgere personalità anche politiche nelle problematiche dell’A.D.S.I. hanno imposto questa soluzione, a cui sono seguiti importanti risvolti di immagine e mediatici sui più importanti mezzi di comunicazione nazionali, tv comprese. Particolare ritorno, anche grazie all’impegno diretto della società MSL Italia che cura le nostre relazioni pubbliche, hanno avuto anche le “Giornate Nazionali”, che hanno visto l’impegno assiduo di tutte le sezioni locali. A questo proposito, non essendoci stato il tempo in Assemblea di visionare i filmati che erano stati preparati per l’occasione, segnaliamo a chi volesse vederli ed informarsi, che sono presenti sul nostro sito al link www.adsi.it/giornate-nazionali-a-d-s-i-2014


 


Ha poi preso la parola il Vice Presidente Nazionale - Nicola de Renzis Sonnino che ha aggiornato sugli ultimi sviluppi dell’iter burocratico sulla revisione del Catasto. L’Associazione ha provveduto a formare una apposita “Commissione catasto” con il preciso compito di tenere i contatti con i funzionari centrali che stanno seguendo questo complesso meccanismo. La situazione è in continuo divenire, la speranza concreta è quella di arrivare a un meccanismo che permetta, per gli edifici vincolati, abbattimenti delle rendite catastali, espresse in metri anziché in vani, dell’ordine di una percentuale significativa a seconda della dimensione degli edifici. Ad oggi la discussione è ancora molto aperta, gli incontri continuano in un clima di collaborazione che permette di avere aspettative positive.


 

La folta presenza di Soci interessati a questi argomenti e la disponibilità e competenza dei nostri ospiti hanno permesso di aprire un dibattito, con domande e risposte sempre puntuali.


 

Nel suo intervento il Presidente Folonari ha tracciato un quadro dello “stato di salute” e delle attività della sezione, soffermandosi in particolare sull'ottima riuscita del Raduno Nazionale A.D.S.I. Gruppo Giovani che si è tenuto a Torino nei giorni 17-18 Maggio. Tutte le attività previste, dal Convegno: “Dimore storiche: impatto zero? Impianti, agevolazioni possibili ed esempi di valorizzazione responsabile” a quelle più prettamente sociali come il ballo della sera del sabato, hanno visto la partecipazione di più di 240 soci ed amici provenienti da tutta Italia.


 

Alla fine dei lavori è intervenuto il Soprintendente regionale Architetto Luca Rinaldi che, nel confermare il ruolo decisivo dei privati nel mantenimento del patrimonio storico ed architettonico del Paese, ha auspicato il rafforzamento del clima di collaborazione che deve contraddistinguere i rapporti tra la Soprintendenza ed i nostri Soci, in un quadro di consulenza e non di conflitto. Molto simpaticamente, poi, l’architetto Rinaldi non si è sottratto al fuoco di fila di domande dei Soci che è continuato, in un clima conviviale, nel “dopo assemblea” nella vicina Galleria Alfieri tra un calice di spumante ed un canapè.


 

La Segreteria A.D.S.I. Piemonte e R.A. Valle d’Aosta