Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

09-06-2014

Resoconto Giornate Nazionali - maggio 2014

Con inaugurazione alle ore 11.00 di sabato 24 maggio 2014, ha avuto luogo a Salcito (Campobasso) la mostra “Amore e Cartoline”, accolta con curiosità dai visitatori molisani che si sono presentati numerosi al portone del palazzetto settecentesco di proprietà della presidente dell'A.D.S.I. Molise Nicoletta Pietravalle.

 

La mostra esponeva una sessantina di cartoline, datate 1906 ed illustrate con dolci temi amorosi, poste entro cornici d’epoca tra due vetri, così da poter prendere visione anche dei testi scritti sul retro; l’album, con bella copertina Liberty, da cui erano state tratte le suddette cartoline, era stato accostato all’esposizione.

 

Dall’atrio del suggestivo ingresso, corredato da assortiti cimeli del vecchio Molise, si passava in sala da pranzo, decorata sul soffitto da carte dipinte a tralci d’uva, dove appunto sul tavolo di noce era stato collocato il secondo pezzo della mostra, il copritavolo che a punto catenella raccoglieva le quaranta cartoline indirizzate da un emigrato nel New Yersey alla fidanzata nel 1913; ambedue i pezzi sono stati commentati dalla presidente impegnata a sollecitare il confronto tra le usanze del primo Novecento e i giorni nostri.

 

Sembrano trascorsi mille anni non soltanto cento, chiosava qualcuno degli ospiti. Un buffet ai sapori locali comprendeva le cancelle  o ferratelle, ottenute premendo sull’impasto il tipico arnese in ferro, cifrato col nome della famiglia, e i bocconotti ripieni,  preparati con diversa ricetta a Salcito, a Trivento, a Termoli.

 

Le cartoline dipinte su pergamena e quelle dipinte su scaglia di legno colpivano l’attenzione per la cura artistica con la quale erano state realizzate. Ma forse più di ogni altra cosa attraeva i partecipanti la perfetta conservazione della vasta cucina della casa, con le grigie lastre di ardesia a pavimentarla, il rame antico e lucente ad ornarne le pareti, l’alto camino in pietra, il forno del pane, le fornacelle, a raccontarne i secolari trascorsi.

 

La visita all’annessa Cappellina di Sant’Antonio e ai suoi storici paramenti sacri, completava la visita limitata nell’occasione ad un settore del pianterreno del palazzetto sottoposto a vincolo ministeriale negli Anni Novanta.

 

Il servizio del TG3 Molise, notizie sulla stampa locale ed un dettagliato articolo pubblicato su Il Quotidiano del Molise che è l’ inserto de Il Messaggero, hanno dato conto dell’evento.

 

Allegati utili:

QUI è scaricabile per intero il "Quotidiano del Molise" del 25 maggio 2014. L'articolo è a pag. 23!