Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

ADSI News

09-03-2014

Presentazione del volume "Vincenzo Ricasoli 1814/1891 - Patriota soldato e agricoltore in Maremma"

Militare, politico, diplomatico, ma anche insigne studioso di botanica e scienze agrarie: Vincenzo Ricasoli (1814-1891), fratello minore del più celebre Bettino, fu una figura complessa e straordinaria del nostro Risorgimento. La sua vita è ricostruita per la prima volta in un’approfondita monografia inclusa nella collana "Studi" della Società  Toscana per la Storia del Risorgimento.

Volontario toscano nella prima guerra d’Indipendenza, Vincenzo si arruolò prima nell'Esercito Toscano e poi, nel maggio del 1848, nell’Esercito sabaudo ove raggiunse a conclusione della carriera il grado di Maggior Generale.

Nella sua veste di militare partecipò a tutte le campagne del Risorgimento nazionale.

 

Deputato all’Assemblea toscana nel 1859, fu tra il 1860 e il 1867 più volte eletto deputato al Parlamento per i collegi di Grosseto e Scansano. Nel giugno 1881, pochi mesi dopo la morte del "barone di ferro", fu nominato Senatore del Regno d’Italia quale riconoscimento degli alti meriti patriottici acquisiti.

 

Il suo contributo fu determinante anche nel campo dell’agricoltura e delle scienze: con il fratello lavorò intensamente sul patrimonio familiare con le tenute in Maremma, facendole progredire prima con l’uso pionieristico delle macchine, quindi con l’introduzione della mezzadria.
Sviluppò i suoi interessi botanici pubblicando saggi sull’argomento e nel 1869 impiantò nella sua proprietà  a Porto Ercole sul Monte Argentario un importante orto botanico, che dopo venti anni contava 1860 diverse specie.

 

La sua figura di combattente per l’unità nazionale, nonchè di pionieristico colonizzatore della Maremma e insigne botanico, emerge con chiarezza in questa biografia che ricostruisce per la prima volta il profilo storico complessivo di Vincenzo Ricasoli grazie ad una solida base documentaria.